giovedì 22 settembre 2011

Intervista a WINSTONMCNAMARA

Intervista a WINSTONMCNAMARAChi è WMCN? Cos'è il MAJIC BRAIN 2.0?

Questo esilarante personaggio proveniente da Wankona, inventore del +1 (idea che gli è stata rubata dal colosso di Google...) è stato il membro di uno dei gruppi più importanti della prima scena indipendente italiana.

1)
Ciao WINSTON, come va la vita a Wankona?

Ciao Giovanni, nelle ultime due settimane sono stato rapito in occasione della visita del papa, ho rischiato un TSO per essere stato sorpreso a giocare a golf su di un monumento nazionale e sono volato giù' da una rupe di ottanta metri in bicicletta, quindi direi che va tutto bene.

2)

3) La seconda domanda la voglio saltare perché mi sta antipatica, ok?

Rispetto la tua avversione per i secondi.

4) Passiamo alla quarta domanda, com’è nato il progetto solista WINSTONMCNAMARA?

l' avatar WMCN è nato nel 2006 in seguito ad una insopprimibile esigenza creativa, ed è più' che altro un comico che si occupa di intrattenimento psichedelico multimediale.

5) “Amore e Iodio” è un album in free download, un album prettamente do it yourself, ma anche, se volgiamo volutamente lo-fi, una grande scommessa per il made in Italy?

Dunque, Il free download è stata una decisione-non-decisione:
tra 0,001 e 0 è meglio sicuramente 0.
Il DIY ne consegue secondo il sillogismo " No money - no honey " reso celebre da Beck Hansen nel 1992, nel senso che non ho mai ascoltato nessun album registrato ad Abbey road in free download.
Ed in fine la veste di bassa fedeltà ammanta l'opera come conseguenza del suo concept, la geolocalizzazione, sviluppato appunto per decentrare l'attenzione del gentile ascoltatore dalla purezza del suono in sè, e trasportarlo in termini astrali nei luoghi dove le canzoni sono state concepite ed in buona parte registrate.

- E' un scommessa per il made in italy?

Non saprei: il fatto certo è che la valorizzazione del territorio e la localizzazione, il non delegare la responsabilità della produzione a terzi, la volontaria limitazione degli artifici tecnici in favore di una comunicazione più' essenziale e diretta e la fine della commercializzazione forzata dei prodotti a qualsiasi livello, sono quattro fattori che se traslati su di uno scenario macroeconomico, mi riflettono una proiezione di un mondo comunque imperfetto, ma forse più' giusto.

6) Ci parli di MAJIC BRAIN 2.0?

Dunque lo scorso inverno ho inaugurato in pompa magna una nuova sezione del mio sito, dal titolo APPS IMPROBABILI, ( http://www.winstonmcnamara.com/spotlight/apps.html )
ed il MB è il primo prodotto uscito da questo laboratorio.
Sostanzialmente si tratta di un database di soluzioni processato da un algoritmo che, interrogato dal' utente, fornisce risposte e rilascia infine regolare ricevuta, prendendosi concretamente la responsabilità delle azioni che ne conseguono.

La versione 2.0 (beta) dell' applicativo è infilata in uno chassis di una stufa Vestale degli anni sessanta per questioni di trasportabilità, ed è, allo stato attuale, il mandante di tutte le cazzate che faccio (cit.).
La fase beta termina tra pochissimo con la versione 2.1 di cui avrai notizie presto ed il
Natale prossimo venturo vedrà finalmente licenziata la versione 3.0, quella pubblica e speriamo definitiva, alla quale tutti potranno appellarsi nei momenti di sconforto ed indecisione.
Poi passeremo ad un' altra app improbabile che si chiama " indovina chi viene a cena" .

7) Nel brano “Il Brevetto” canti “inevitabilmente le cose poi finiscono, per destare dubbi e sospetti non mi scoprirete mai”, sembra quasi che hai fortemente voluto ricominciare da capo? Se è vero questo, come mai?

Il concetto di fresh start, tagliare i legami con il passato, sentirsi liberi, è sicuramente un tema che fa cantare.
Tuttavia nello specifico il brevetto è la storia di un disperato che fa il bagnino pur non sapendo nuotare.
Molto italiano !

OTTO) L’album è uscito per 42 Records, ci racconti come sei entrato in contatto con Emiliano Colasanti?

Ho chiamato Emiliano di notte, dodici ore prima che liberassi AMORE E IODIO sul mio sito, proponendogli di farlo uscire per 24, il branch digitale di 42:
magari ho colto nel segno, nel senso che gli ho fatto questa proposta in un momento suo di debolezza, tra il sonno e la veglia, in quella fase di torpore probabilmente non ha ben focalizzato e mi ha detto di si.

9) Come è andato il Medio Adriatico Tour?

Il MAT è stato ideato in modo univoco, un progetto a bassissimo impatto: le premesse erano tali che non c' era pericolo che fosse un successo.
Ma era un atto dovuto in quanto parte del concept dell'album.

10) Il 14 marzo 2011 è uscito il tuo libro dal nome “+ 1 una storia breve”, hai anticipato anche Google Plus. Sei un vero e proprio precursore oppure eri a conoscenze della comparsa di questo nuovo social network?

Non scherziamo.
Il lavoro su +1: una storia breve è iniziato nel' estate del 2008, quando a mountain view ancora si fantasticava di impostare le basi per un SN rivoluzionario chiamato faceplus o googlebook , quindi la paternità della cifra +1 non è in discussione.

Lasciamo stare:
- A parte gli scherzi, cosa ci dici di questo libro?

+1 una storia breve è un romanzo disegnato che tratta della deriva del singolo verso l' omologazione agli schemi costruiti dalla società' in cui vive.
Sto in questi giorni preparando una esibizione dal vivo in merito, che nei piani dovrebbe itinerare in gallerie d' arte disposte a tutto, dove si scinde il digitale dall' analogico e la fantasia dalla realtà.
L' esibizione alfa debutterà in live streaming il 31 Ottobre sul mio sito, in concomitanza con l' uscita del romanzo disegnato nella versione per dispositivi di lettura digitale.
Ecco cosa dice il claim del' evento, che si terrà @videodromo, nei locali dell'Arco Amoroso, qua a Wankona:

"Nel giorno Halloween, per l' occasione dell' uscita di +1: una storia breve nel formato epub per i dispositivi di lettura digitale, il racconto disegnato, in moto inversamente direzionale a quello digitale, si apre analogicamente a voi, mostrando il suo stretto ed inpredicibile binding con la realtà."

Ora sto lavorando ad un nuovo libro, che ha già di per se una storia assurda: è stato disegnato trent' anni fa.


11) Pensi sia importante per questa società iniziare a sviluppare diversi tipi di risoluzioni dei problemi, magari tramite il pensiero laterale?

Purtroppo l'approccio alla realtà è sistematicamente legato all' economia del pensiero. Posto di fronte ad un qualsivoglia quesito, l'uomo e la donna moderni giungono istantaneamente alle conclusioni, le più fredde, le più logiche, le più probabili.
Questo è in buona parte nella nostra natura, ma all' inizio lo era anche il fatto di non poter congiungere il pollice ed il mignolo.
Diciamo che auspico un passaggio ad un pensiero più analogico e meno sintetico, in grado di cogliere le sfumature che si manifestano ai margini del monolite culturale attorno al quale la società ruota.
Siate possibilisti !

12) Ultime domande. Questa crisi, questa fottuta crisi, dove ci porterà? L’arte ne risentirà? Ce la faremo a fare come gli islandesi prendendo a calci in culo tutti banchieri, camerieri dei banchieri e mafiosi?

Caro Giovanni, la crisi è finita.
Questo che vivi adesso è il nuovo standard.
Se riesci ad astrarti, ti rendi conto che l'arte ne ha già risentito, e non parlo del fattore prettamente economico, ma soprattutto di quello culturale.
Il mio non vuole essere un giudizio di valore, ma solo una constatazione, la più oggettiva possibile.
In Italia tradizionalmente nessuno è in grado di prendere a calci inculo qualcun'altro, se non per futili motivi.
Ma ripeto, sono possibilista.

0) Non so come ho fatto nel contenermi dal farti domande fuori dalla sfera WINSTONMCNAMARA (non è stato facile, dato che vi seguo da moltissimo tempo), ma per quello spero d'intervistarvi in un altra occasione. Giusto?

Dunque io ti ringrazio di queste interessanti domande, tutte completamente immerse nella keyfabe di WMCN ( per altro di interviste personali non ho intenzione di farne ) e del supporto che hai fornito al progetto, ma colgo l' occasione per comunicarti che ho interrotto la mia esperienza con yuppie flu già da diverso tempo, e che, data l' estrema peculiarità del progetto che sto sviluppando adesso, in genere preferisco che le due cose non vengano associate o assimilate contemporaneamente.
Fermorestando che qualora avessi interesse in merito a YF posso sempre fungere da intermediario.

A presto Winston!

A presto !
Grazie ancora !
WMCN
http://www.winstonmcnamara.com

0 commenti:

Posta un commento

 
©2011 Stordisco_blog Theme Design by New WP Themes | Bloggerized by Lasantha - Premiumbloggertemplates.com | Questo blog non è una testata giornalistica Ÿ